skip to Main Content
Per Migliaia Di Chiamate Fastidiose Agli Abbonati TPS, ICO Infligge Un’ammenda Alla Società Di Sostituzione Caldaie

Per migliaia di chiamate fastidiose agli abbonati TPS, ICO infligge un’ammenda alla società di sostituzione caldaie

Making it Easy Ltd è stata multata per £ 160.000 dall’Information Commissioner’s Office per aver effettuato chiamate di spam a persone registrate con il Servizio di preferenze telefoniche (TPS).

L’ICO ha anche emesso un avviso di applicazione a Making it Easy Ltd ordinando di interrompere la sua attività di marketing illegale.

La società di sostituzione di caldaie con sede a Clydebank ha effettuato oltre un milione di chiamate di marketing tra maggio 2018 e dicembre 2018, con 853.769 di quelle chiamate effettuate a persone registrate con il TPS. Ciò significa che l’80% di tutte le chiamate di marketing effettuate dall’azienda durante quel periodo erano illegali.

È contro la legge effettuare chiamate di marketing a numeri che sono stati registrati con il TPS per più di 28 giorni, a meno che le persone non abbiano fornito il consenso.

L’ICO e il TPS hanno ricevuto quasi 200 lamentele sulla società, con la maggior parte delle persone che diceva che, nonostante fossero in grado di vedere il numero del chiamante, non erano in grado di identificare l’azienda per poter segnalare le proprie preoccupazioni. I denuncianti hanno dichiarato:

“Non riesco a trovare i dettagli dell’azienda per questo numero. Sostengono di essere il servizio di consulenza sul riscaldamento nazionale. “

“Chiamano loro stessi il Centro di consulenza sul riscaldamento e parlano tutti con accento scozzese nonostante il [numero] sia un codice STD di Swansea.”

I nomi delle società forniti dai denuncianti non erano elencati come nomi commerciali di Making it Easy Ltd, ma l’ICO ha rintracciato i numeri di telefono identificati all’azienda.

Making it Easy Ltd ha riferito all’ICO di aver acquistato i dati utilizzati per effettuare le chiamate da terzi, ma che non aveva un contratto. Inoltre, la società non ha verificato i numeri rispetto al registro TPS né ha potuto fornire prove del consenso fornito.

Stephen Eckersley, direttore delle indagini dell’ICO, ha dichiarato:

“Making it Easy Ltd ha effettuato un numero considerevole di chiamate di marketing a persone che avevano chiarito di non voler riceverle. Inoltre hanno deliberatamente fornito informazioni vaghe e fuorvianti alle persone che hanno chiamato e non sono riusciti a prendere le misure di base per garantire che avesse un consenso valido per effettuare queste chiamate. Questo è inaccettabile, è contro la legge e continueremo a tenere società per contabilizzare ed emettere multe se necessario. “

FONTE: ICO  –  ico.org.uk

Back To Top