skip to Main Content
FIOCCANO SANZIONI AD HONG KONG: Una Società Di Prodotti Di Bellezza è Stata Multataper HK $ 8.000 Sanzionati Peril Reato Di Marketing Diretto

FIOCCANO SANZIONI AD HONG KONG: una società di prodotti di bellezza è stata multataper HK $ 8.000 sanzionati peril reato di marketing diretto

La vicenda inizia nel 2017, per concludersi pochi mesi fà, con una sanzione da parte della autorità.

KOA International Limited è stato condannato presso il tribunale dei magistrati di Kwun Tong per l’infrazione ai sensi della sezione 35C del decreto sui dati personali (Privacy) (l’ordinanza) per aver utilizzato i dati personali di un cliente effettuando del marketing diretto senza ottenere il suo consenso. KOA si è dichiarato colpevole ed è stato multato per HK $ 8.000.

Il caso derivava da una denuncia ricevuta dall’ufficio del Commissario per la privacy per i dati personali, Hong Kong (PCPD) nel giugno 2017.

Nel febbraio 2017, la denunciante si è registrata online come membro di Yoki Magokoro (YM), un marchio di prodotti di bellezza gestito da KOA, inserendo il suo nome completo inglese, numero di telefono, indirizzo di residenza e indirizzo dell’ufficio. Il denunciante ha inoltre rinunciato a ricevere materiale di marketing diretto da YM. L’8 maggio 2017, la denunciante ha ricevuto una mail presso il suo indirizzo di ufficio relativa ai prodotti YM. Si è quindi lamentata con il PCPD. Dopo aver esaminato la denuncia, il commissario per la privacy dei dati personali era del parere che KOA violasse i requisiti per la commercializzazione diretta ai sensi dell’ordinanza e ed ha rinviato questo caso alla polizia per indagini penali.

La Sezione 35C dell’ordinanza impone agli utenti dei dati di non utilizzare i dati personali di un individuo nel marketing diretto, senza il consenso di tale individuo.

Al fine di ottenere un consenso valido dall’utente, il titolare deve comunicare all’individuo i tipi di dati personali che verranno utilizzati; le classi di prodotti o servizi che saranno commercializzati; e un canale di risposta attraverso il quale l’individuo può comunicare il proprio consenso.

Stephen Kai-yi WONG, commissario per la privacy, ha dichiarato: “Di tutte le unità operative di Hong Kong, il 98% (pari a circa 340.000) sono piccole e medie imprese (PMI). La conformità delle PMI ai requisiti dell’ordinanza, l’adozione di un atteggiamento proattivo e le misure per proteggere i dati personali dei clienti e lo svolgimento di attività di marketing diretto in conformità con i requisiti dell’ordinanza, svolgono un ruolo cruciale nel contribuire alla protezione dei dati personali privacy a Hong Kong.

“L’etica, la privacy e la fiducia dei clienti non sono mai state più importanti per tutte le aziende al giorno d’oggi, indipendentemente dalla loro dimensione aziendale. Le organizzazioni dovrebbero pertanto attenersi a standard etici più elevati e adottare i valori di gestione dei dati (ovvero rispettosi, vantaggiosi ed equi) nella gestione dei dati dei clienti oltre a soddisfare i requisiti di leggi e regolamenti. La gestione dei dati personali dei clienti in modo lecito ed etico è un aspetto importante della creazione di relazioni reciprocamente vantaggiose, il miglioramento della buona volontà e della competitività delle imprese. ”

 

 

FONTE: pcpd.org.hk – Autorità per la protezione dei dati personali HONG KONG

Back To Top