skip to Main Content
CONSIGLI DALL’AUTORITA’ FEDERALE CANADESE: Suggerimenti Per L’utilizzo Delle Impostazioni Sulla Privacy

CONSIGLI DALL’AUTORITA’ FEDERALE CANADESE: Suggerimenti per l’utilizzo delle impostazioni sulla privacy

In questo documento, l’Ufficio del Commissario per la Privacy del Canada offre suggerimenti relativi alle impostazioni sulla privacy, quando si utilizzano siti di social media o altri servizi online, dispositivi mobili e app mobili, assistenti digitali domestici, dispositivi indossabili e giochi online.

In definitiva, il modo migliore per controllare le tue informazioni personali online è di non consegnarle in primo luogo. 

Riconoscendo che potrebbe non essere sempre pratico o possibile trattenere le informazioni, un modo per cercare di contenere le potenziali implicazioni sulla privacy è utilizzare le impostazioni sulla privacy.

È importante ricordare che le impostazioni sulla privacy non sono una pallottola d’argento per la protezione della privacy, ma possono e dovrebbero aiutarti ad aumentare il controllo che hai sul modo in cui le tue informazioni personali vengono gestite online, ad esempio quali informazioni raccolgono un’organizzazione e chi può vedere cosa pubblichi.

Le impostazioni ti aiutano a indicare se autorizzi o meno la raccolta, l’uso e la divulgazione delle tue informazioni personali. Ecco perché è importante scegliere e configurare le impostazioni sulla privacy con cui ti trovi a tuo agio su tutti gli account di social media, servizi online, dispositivi e browser.

Poiché le impostazioni sono un modo in cui puoi decidere cosa condividere e non condividere con le aziende.

Le aziende devono essere molto chiare e trasparenti su quale controllo puoi o meno essere in grado di esercitare attraverso le impostazioni.

ARGOMENTI:

  • Perché dovresti scegliere impostazioni rigide
  • Suggerimenti generali per le impostazioni sulla privacy
  • Social media e altri servizi online
  • Dispositivi mobili e app mobili
  • browser
  • Assistenti digitali domestici
  • wearables
  • Giochi online

Perché dovresti scegliere rigide impostazioni sulla privacy

Le impostazioni sulla privacy sono un modo per avere un certo controllo sul modo in cui le organizzazioni gestiscono le tue informazioni personali online. Detto questo, è importante essere cauti e tenere a mente la privacy, anche quando si utilizzano rigide impostazioni.

Le nuove tecnologie possono offrire molti vantaggi alla nostra vita quotidiana, tra cui convenienza, maggiore comunicazione e possono aiutarci a imparare e divertirci. Mentre ci sono alcune tecnologie e servizi che molti di noi ritengono di non poter vivere senza ce ne sono altri in cui, una volta valutati e considerati, puoi decidere che per te i rischi superano i benefici.

Se decidi di utilizzare un prodotto o servizio, dovresti sapere che hai il diritto di dire “no” alla fornitura di informazioni personali che non sono parte integrante del prodotto o del servizio. Allo stesso modo, puoi dire “no” se ti viene chiesto di consentire azioni come l’accesso al microfono o il monitoraggio della tua posizione se tali azioni non sono parte integrante del prodotto o del servizio. Ogni volta che qualcosa sembra non essere necessario per il funzionamento del prodotto o del servizio, dire “no” o chiedere all’organizzazione al riguardo.

È anche importante ricordare che quando imposti le impostazioni su “pubblico”, consenti a tutti di vedere le informazioni personali che pubblichi. Scegli le impostazioni di sicurezza più alte e più restrittive disponibili. Ricorda inoltre che, indipendentemente dal pubblico che scegli per i tuoi post, l’organizzazione sta ancora raccogliendo tutto ciò che pubblichi. Pertanto, astenersi dal fornire informazioni come il tuo compleanno, nome completo, numero di telefono, numero di previdenza sociale o indirizzo.

Tieni presente, tuttavia, che anche con le impostazioni di privacy più difficili e limitando ciò che pubblichi, le tue attività online non sono mai del tutto private. I tuoi clic e le visite al sito web lasciano tracce di dati, essenzialmente un “footprint digitale” che rivela molto su chi sei, cosa fai e cosa ti piace e non ti piace. Gli individui e le organizzazioni possono quindi utilizzare queste informazioni in modi che potrebbero non essere a proprio agio.

Suggerimenti generali per le impostazioni sulla privacy

  • Non pensare alle tue impostazioni come a qualcosa che fai una volta e poi non ci pensi più. Molti siti modificano regolarmente le opzioni di impostazione della privacy, quindi rivedili frequentemente. Tornare indietro ogni tanto per valutare le tue impostazioni per assicurarti di essere ancora a tuo agio con le decisioni che hai preso in precedenza.
  • Ricorda che hai il diritto di cambiare idea sulle tue impostazioni privacy e dovresti essere in grado di modificarle quando vuoi.
  • Alcuni strumenti aiutano a controllare la quantità di informazioni personali che metti online; altri ti consentono di cancellare i dettagli dei siti che hai visitato, o le ricerche che hai effettuato, dal tuo computer o dispositivo. Ad esempio, cerca le opzioni che ti consentono di impostare la cronologia da eliminare su base regolare.
  • Alcune organizzazioni consentono agli utenti di controllare più impostazioni di privacy in un’unica posizione, denominata dashboard.
  • Alcuni fornitori, come Google o Microsoft, offrono i loro servizi su piattaforme diverse, ad esempio app di mappe o servizi di localizzazione. Coordinare le impostazioni in modo che rimangano invariate anche se si utilizzano dispositivi diversi. Inoltre, alcuni offrono servizi cloud in cui è possibile archiviare le informazioni. Decidi quali informazioni condividere o meno sul cloud.
  • Verifica se il dispositivo o il servizio offre l’autenticazione in due passaggi o con più fattori (la tua password, oltre a un ulteriore livello di sicurezza) e abilitala, poiché può aiutarti a proteggere meglio il tuo account.
  • I siti di social network e i servizi online più diffusi offrono generalmente tutorial o “Domande frequenti” sui loro strumenti per la privacy. Rivedi queste risorse e fai riferimento ad esse se hai una domanda su come regolare le tue impostazioni sul servizio. Verificare con altri siti di notizie o tecnologia affidabili, gruppi della società civile e persino amici che utilizzano un determinato sito per informazioni sull’uso delle impostazioni sulla privacy.
  • Esistono numerosi altri strumenti e impostazioni che consentono di annullare la pubblicità online “comportamentale” o “basata sugli interessi”. Ad esempio, la Digital Advertising Alliance of Canada offre lo strumento di esclusione dei consumatori di AdChoices. Google ti consente anche di disattivare la pubblicità mirata da parte dei servizi di annunci di Google.
  • Ricorda che hai il diritto di richiedere l’accesso alle informazioni che le organizzazioni detengono su di te. Le informazioni che forniscono possono aiutarti a capire se è necessario regolare determinate impostazioni sulla privacy in modo che raccolgano e condividano meno informazioni personali su di te.

Nota: le organizzazioni dovrebbero fornirti informazioni facilmente comprensibili che ti aiutano a prendere decisioni sulle tue impostazioni sulla privacy. In particolare, dovrebbero evidenziare quali informazioni stanno raccogliendo, come le stanno utilizzando, a quali altre organizzazioni vengono divulgate e qualsiasi rischio di danno o altre conseguenze.

In caso di domande o dubbi relativi alle impostazioni sulla privacy di un determinato servizio , il nostro ufficio in genere incoraggia le persone a provare prima a risolverlo con l’organizzazione che gestisce le informazioni personali. Per assistenza in merito, dai un’occhiata ai nostri suggerimenti su come sollevare un problema di privacy con un’organizzazione. Se ritieni che la società possa aver violato i tuoi diritti alla privacy ai sensi della legge federale sulla privacy del settore privato del Canada e non sia in grado di risolvere il problema, puoi segnalare un problema al nostro ufficio.

Social media e altri servizi online

Se usi i social media per rimanere in contatto con amici e familiari, è probabile che tu stia mettendo informazioni personali online. Una volta che sono là fuori, potresti non essere in grado di controllare cosa succede. Ciò potrebbe comportare un rischio per la tua privacy o addirittura renderti vulnerabile a phishing, furto di identità o frode .

Prima di registrarti per un servizio online o scaricare un’app di social media, scopri quali informazioni personali vengono raccolte e i controlli sulla privacy offerti. Se non hai dimestichezza con il modo in cui un servizio gestisce le informazioni personali, non registrarti.

Se decidi di creare un social media o un altro account online, prendi provvedimenti per ridurre al minimo le informazioni raccolte solo per ciò che è necessario per utilizzare il servizio.

Suggerimenti sulle impostazioni della privacy per i social media

  • I servizi di social media come Facebook, Instagram e Snapchat e altri servizi online come Google hanno generalmente impostazioni sulla privacy che consentono di controllare la quantità di informazioni che possono essere visualizzate da altri. Prima di pubblicare informazioni o immagini sui siti di social network, modificare le impostazioni di privacy predefinite. Rivedi e imposta le tue preferenze in modo che le informazioni vengano condivise solo con le persone con cui intendi condividerle.
  • Alcuni siti di social media ti consentono di controllare se le persone possono “taggare” te e le tue attività e alcuni ti consentono di rivedere e approvare prima i tag. Abilita questa impostazione, in particolare se non desideri che altre persone condividano le tue attività e posizione con i loro contatti. Ricorda che altre persone potrebbero non aver esaminato e impostato le loro impostazioni sulla privacy allo stesso livello che hai.
  • Disattiva o limita il monitoraggio della posizione. Molte app o servizi ti chiederanno di attivare il rilevamento della posizione. Pensa se questo è essenziale per il servizio e se è necessario abilitarlo. Se non è essenziale, spegnilo. Ad esempio, potrebbe essere necessario attivare i servizi di localizzazione per utilizzare un’app per mappe. Se il servizio ti consente di limitare il tracciamento della posizione a quando stai attualmente utilizzando il servizio, assicurati di scegliere tale impostazione.
  • Se è un’opzione, scegli un’impostazione per rendere il tuo profilo “invisibile”. Ciò impedirà ai motori di ricerca di collegarsi ai dettagli del tuo account.
  • Alcune piattaforme di social media, come LinkedIn, usano il tuo nome e la tua foto negli annunci che vedi per personalizzarli. Se non desideri annunci personalizzati, utilizza le impostazioni per disattivare i “dati del profilo per la personalizzazione degli annunci”.

Dispositivi mobili e app mobili

I dispositivi mobili, quali smartphone, laptop, tablet, hard disk portatili e chiavi USB, possono contenere enormi quantità di informazioni personali sensibili e consentire anche la condivisione di tali informazioni. Sono piccoli, il che significa che sono facili da perdere o rubare. Come i computer desktop, possono essere vulnerabili a minacce come virus e spyware.

Una volta che le informazioni personali sono state compromesse, possono essere utilizzate in modi che potrebbero causare gravi danni personali e finanziari.

Suggerimenti sulle impostazioni di privacy per dispositivi mobili e app

Limitare la condivisione di informazioni sui dispositivi mobili. In particolare, cerca le impostazioni per controllare:

  • Raccolta e utilizzo dei dati sulla posizione: controlla e regola le impostazioni di geolocalizzazione sui tuoi dispositivi mobili. Le informazioni di geolocalizzazione possono identificare la posizione di una persona, un computer o un dispositivo mobile. Spesso le puoi regolare in modo che la posizione sia sempre accessibile o solo mentre l’app è in esecuzione.
  • Accesso al tuo dispositivo e alle app che stai utilizzando: alcune app mobili potrebbero richiedere l’accesso alla tua posizione, ai contatti, al calendario, alle foto, alle fotocamere e al microfono e dovrebbero spiegare come lo useranno. Disattiva queste opzioni se non sono necessarie per utilizzare l’app e chiudi le app quando non le utilizzi per limitare ulteriormente la condivisione delle informazioni.
  • Accesso ai tuoi account: alcune app potrebbero richiedere l’accesso ai tuoi account come Facebook, Twitter o Google. Quando non si utilizza più un’app, è necessario scollegarla dagli account e dal dispositivo tramite le impostazioni. Elimina le app che non usi più.
  • Tracciamento della cronologia di navigazione Web: cerca le opzioni di navigazione privata e aggiungi i blocchi dei contenuti che impediscono la condivisione delle informazioni di navigazione. Le tue impostazioni ti permetteranno anche di bloccare i cookie di terze parti sul tuo browser.
  • Funzionalità del dispositivo: utilizza il blocco automatico e le funzioni di protezione con password sul dispositivo. Ciò contribuirà a impedire ad altre persone di utilizzarlo o di essere in grado di vedere le informazioni personali su di esso.

browser

Se non imposti le impostazioni sulla privacy in un browser Web, fai affidamento sulle impostazioni di privacy predefinite che molto probabilmente non soddisfano le tue preferenze sulla in merito. Rivedi le tue impostazioni sulla privacy e modificale se necessario.

Ad esempio, se non ti senti a tuo agio con il monitoraggio web durante alcune attività, le impostazioni di privacy predefinite potrebbero non essere sufficienti per proteggere la tua privacy.

Il browser Internet del tuo computer ha strumenti integrati per proteggere le tue informazioni personali. Prenditi del tempo per conoscere le impostazioni di sicurezza e privacy nel tuo browser e tenerlo aggiornato.

Suggerimenti sulle impostazioni di privacy per il tuo browser

  • Disabilita i servizi di localizzazione e la cronologia delle posizioni nel tuo browser.
  • Alcuni browser offrono una “modalità privata”, detta anche modalità di navigazione in incognito , che riduce il tracciamento e migliora la privacy. Di solito cancella i cookie, ma tieni presente che anche con questa impostazione, la tua attività non è nascosta al tuo provider di servizi Internet, alla tua rete aziendale o istituzionale o ai siti web che visiti. Per informazioni più dettagliate, consultare il nostro documento di ricerca sull’argomento .
  • Per cancellare tutte le diverse forme di tecnologie di tracciamento, devi generalmente installare e utilizzare strumenti speciali nel tuo browser. Privacy Eraser, ad esempio, afferma che cancellerà tutte le impronte digitali: cache del browser Web, cookie, cronologia di navigazione, cronologia della barra degli indirizzi, URL digitati, cronologia dei moduli completati automaticamente, password salvate, cronologia delle ricerche, documenti recenti, file temporanei, cestino e Di Più.
  • Se non desideri essere tracciato a fini pubblicitari e l’impostazione è disponibile, puoi scegliere di bloccare i cookie . Dovresti sapere che il blocco dei cookie può compromettere l’esperienza di alcuni servizi. Per maggiori dettagli sulle tecnologie di tracciamento online, consultare la nostra scheda informativa sul monitoraggio Web con i cookie .

Assistenti digitali domestici

Gli assistenti digitali, come Siri (Apple), Alexa (Amazon), Cortana (Microsoft) o Google Assistant, sono progettati per rispondere ai tuoi comandi vocali o scritti e intraprendere alcune azioni. Tali comandi consentono di effettuare chiamate telefoniche, ordinare un servizio di auto, prenotare un appuntamento del calendario, riprodurre musica o acquistare beni. Come parte di quella che viene spesso definita ” Internet delle cose “, questi dispositivi offrono maggiore connettività e praticità, ma possono anche creare rischi per la tua privacy.

L’uso di questi assistenti è in aumento e presentano nuove sfide e rischi , soprattutto perché raccolgono da te moltissime informazioni personali. Man mano che l’ Internet of Things cresce, le attività e i comportamenti quotidiani vengono sempre più monitorati, misurati e analizzati. Questi assistenti possono raccogliere informazioni dai tuoi calendari, e-mail, cronologia web e interazioni con il dispositivo. Questi dati possono essere utilizzati per analizzare le tue abitudini e creare un tuo profilo per offrirti servizi personalizzati o per scopi pubblicitari. Può essere difficile capire quali dati vengono raccolti, come vengono elaborati e archiviati e con chi verranno condivisi.

Gli assistenti digitali presentano il rischio di intercettazioni accidentali mediante l’acquisizione di conversazioni private in background mentre l’assistente virtuale è acceso. Possono anche essere sfruttati per invocare comandi senza il tuo consenso. Ad esempio uno spot televisivo ha invocato con successo l’Assistente Google  per condurre una ricerca online e un bambino di sei anni ha effettuato un ordine con Alexa senza il consenso dei suoi genitori!

Prima di acquistare un assistente digitale, cerca quante informazioni vengono raccolte dal prodotto. Optare per gli assistenti che ti consentono di vedere ed eliminare i dati raccolti su di te. Tieni presente che ci sono ancora molte incognite quando si tratta dei rischi per la privacy di questi tipi di dispositivi digitali.

Suggerimenti sulle impostazioni di privacy per gli assistenti digitali domestici

  • Se decidi di acquistare un assistente digitale domestico, assicurati che includa le opzioni per la regolazione delle impostazioni sulla privacy.
  • Cerca le impostazioni per controllare determinate funzionalità, come un “interruttore mute”. Puoi anche scollegare completamente il dispositivo se non viene utilizzato.
  • Elimina la cronologia delle conversazioni con l’assistente virtuale su base regolare.
  • Non consentire ai bambini di interagire con il dispositivo senza la supervisione di un adulto.
  • Assicurati sempre di aggiornare il tuo software.
  • Limitare le impostazioni in modo che l’assistente possa accedere solo alle informazioni e ai servizi necessari per il funzionamento del servizio.

wearables

Dispositivi indossabili come fitness tracker (e altri tipi di dispositivi medici e di salute digitali) possono raccogliere molti dati sulle tue condizioni, attività e scelte quotidiane.

Queste informazioni possono essere elaborate, interpretate, aggregate, archiviate e condivise con altri. Se non modifichi le impostazioni sulla privacy per limitare chi visualizza le tue informazioni, ciò potrebbe potenzialmente interessare un capo o una compagnia di assicurazioni. Potrebbe finire per essere usato in modi che non avevi previsto.

Prima di acquistare un dispositivo indossabile, cercane uno con controlli di privacy avanzati. Scopri i controlli sulla privacy prima di acquistarne uno. Molte aziende avranno un manuale o informazioni sulle impostazioni della privacy sul proprio sito Web o altre risorse online.

Suggerimenti sulle impostazioni di privacy per i dispositivi indossabili

  • Scegli le impostazioni che massimizzano la privacy, anziché affidarti alle impostazioni predefinite. Meno dati raccolti in primo luogo equivalgono a meno dati disponibili a terzi lungo la strada.
  • Se il tuo dispositivo ti consente di condividere le tue informazioni con altri, cerca le opzioni per controllare con chi condividi le informazioni attraverso le impostazioni dell’app e limitare l’accesso.
  • Cerca le opzioni per limitare ciò che condividi sui siti collegati al tuo dispositivo indossabile, ad esempio sui social media. Considera cosa qualcuno potrebbe capire su di te in base ai dati che condividi. Ad esempio, se percorri lo stesso percorso ogni mattina nei giorni feriali, qualcuno potrebbe dedurre la posizione della tua casa e del lavoro o della scuola.

Giochi online

I giochi online stanno sollevando preoccupazioni sulla privacy poiché le aziende raccolgono più informazioni personali dai giocatori. È anche comune che i profili all’interno delle reti di gioco siano collegati a siti di social network online più ampi. Di conseguenza, è importante rivedere quali informazioni vengono raccolte. In questo modo, puoi decidere se ti senti a tuo agio nel gioco e puoi regolare le tue impostazioni in modo da fornire il minor numero possibile di informazioni.

L’uso delle impostazioni sulla privacy è un modo per aiutare a controllare quali informazioni personali vengono condivise mentre inseguono i punteggi più alti.

Suggerimenti sulle impostazioni di privacy per i giochi online

  • Acquista solo console e giochi che offrono impostazioni extra per proteggere la tua privacy. Ogni console o società di gioco avrà impostazioni e impostazioni predefinite sulla privacy diverse. Alcune piattaforme possono offrire controlli esaustivi e dettagliati, mentre altre possono fornire solo una o due scelte.
  • Modifica le impostazioni predefinite e cerca modi per controllare le informazioni che condividi. Alcuni giochi comportano la raccolta di una notevole quantità di informazioni personali, comprese le preferenze su chi condividi il tuo profilo e chi è in grado di cercarti. Queste impostazioni e il modo in cui le utilizzerai determineranno quante informazioni un altro utente può vedere su di te e sui tuoi contatti.
  • Quando si stabiliscono e si utilizzano gli elenchi di contatti e le informazioni degli amici online, utilizzare le impostazioni sulla privacy per assicurarsi di non esporre le informazioni personali di altre persone. Ad esempio, dovresti essere in grado di controllare chi visualizza l’elenco dei tuoi amici.
  • Cerca le impostazioni per la registrazione vocale e la registrazione dei messaggi. Molti giochi offrono una funzione di chat o cuffie per comunicare con altri giocatori durante i giochi online. Che si tratti di audio o digitando, regola le impostazioni per limitare cose come quando il gioco registra e chi può inviarti messaggi.

 

 

Fonte: Autorità  Canadese per la protezione dei dati personali – priv.gc.ca

Back To Top