skip to Main Content
LITUANIA: Equilibrio Tra Pubblicità E Privacy Durante La Pubblicazione Di Dati Sui Candidati

LITUANIA: Equilibrio tra pubblicità e privacy durante la pubblicazione di dati sui candidati

La fine della divulgazione al pubblico di dati personali non impedisce alle parti interessate di ottenere i dati personali dei candidati. Dal punto di vista della protezione dei dati personali, è importante operare una distinzione adeguata tra i diversi tipi di trattamento dei dati personali: la conservazione dei dati personali e la loro pubblicazione.

La divulgazione pubblica dei dati personali è considerata una delle misure più restrittive sui diritti alla privacy e alla protezione dei dati personali.

Per questo motivo, è necessario sancire chiaramente nella legge eventuali restrizioni a questi diritti umani. Il regolamento generale sulla protezione dei dati, in vigore in tutti gli Stati membri dell’Unione europea, stabilisce i principi di limitazione e durata delle finalità, che richiedono il trattamento e la pubblicazione dei dati personali trattati per uno scopo specifico per un periodo predefinito. Pertanto, spetta ai legislatori di ciascuno Stato membro attuare tali requisiti e scegliere nella loro legislazione nazionale i tempi adeguati per la conservazione e la pubblicazione di dati personali specifici.
In questo contesto, è importante prestare attenzione alle disposizioni delle leggi elettorali lituane che vengono modificate e discusse nella società. Questi progetti di legge prevedono la divulgazione al pubblico di dati personali di candidati, membri del comitato elettorale e rappresentanti elettorali, specificando la portata e la durata dei dati personali da pubblicare. Sebbene l’ambito e la tempistica della divulgazione dei dati personali nei progetti di legge elettorale siano ancora oggetto di dibattito, i principi di limitazione delle finalità e riduzione dei dati contenuti nel regolamento generale sulla protezione dei dati obbligano il legislatore a mantenere un equilibrio tra interessi pubblici concorrenti diritti individuali alla protezione dei propri dati personali.


È anche importante notare che la fine della pubblicazione dei dati personali di un candidato pubblico non significa che tali dati personali non possano essere accessibili dalle persone interessate. Il regolamento generale sulla protezione dei dati prevede la possibilità di conservare i dati personali per un periodo più lungo rispetto, ad esempio, al fatto di essere resi pubblici se i dati personali sono trattati a fini di archiviazione nell’interesse pubblico, come scopi scientifici, storici o statistici. A seguito della divulgazione al pubblico dei dati personali dei candidati, tali dati personali detenuti dalle autorità competenti possono essere divulgati nell’interesse legittimo dei destinatari dei dati.
La prassi degli Stati membri dell’Unione europea in merito alla pubblicazione dei dati personali dei candidati alle elezioni varia notevolmente. Sono previsti termini per l’archiviazione e la pubblicazione dei dati personali dei candidati, ad esempio solo per la durata delle elezioni, 1 anno, 10 anni, spesso con la possibilità di conservare tali dati nell’interesse pubblico, sia per la ricerca che per le statistiche. La pubblicazione dei dati personali delle persone elette è talvolta collegata alla fine del mandato, ad esempio prima della fine del mandato, 6 mesi o 5 anni dopo la fine del mandato.

 

FONTE: AUTORITA’ GARANTE DELLA LITUANIA – vdai.lrv.lt

Back To Top